Post

Elvis twerking: e se Miley avesse ragione?

elvis tv«Nessuno lo vuole ammettere, ma Elvis è stato il primo a fare twerking. Era un simbolo sessuale, ma poiché non era una ragazza nessuno l’ha mai chiamato “puttanella”. Le donne dovrebbero potere rappresentare la sessualità quanto gli uomini senza essere additate per questo». L’ha detto Miley Cyrus nel corso di un’intervista al programma tv australiano Sunday Night condotto dalla presentatrice Chris Bath. Facile liquidarla come una boutade. Cosa possono avere mai in comune la cantante di Wrecking Ball e quello di Heartbreak Hotel? Come si permette la pop star di nascondersi dietro al profilo imponente del “re”? E se invece Miley Cyrus avesse ragione?

Sgombriamo il campo dagli equivoci: qui non si tratta di confrontare due artisti, ma semplicemente due loro gesti di scena che hanno avuto ricadute mediatiche epocali. E allora, che differenza c’è fra Elvis che rotea il bacino e Miley che scuote il sedere piegata in due? È fin troppo facile, dalla nostra postazione di cultori del rock, apprezzare il primo gesto come un atto rivoluzionario e liquidare il secondo come una volgarità gratuita inscenata da una pop star in cerca d’attenzione. È la reazione dei tanti contemporanei di Elvis che consideravano le sue mosse oscene. Come Ben Gross del newyorchese Daily News che dopo l’esibizione del 5 giugno 1956 al Milton Berle Show scrisse che l’esibizione di Presley era stata «sfacciata e volgare, venata di una fisicità che dovrebbe rimanere relegata a bettole e bordelli». I cantanti pop e rock che sono venuti dopo di lui non hanno fatto altro che alzare l’asticella della provocazione. Ed è esattamente quel che ha fatto Cyrus: ha scandalizzato i suoi contemporanei mimando un atto sessuale considerato sconveniente dalla morale vigente.

È evidente che rock ha perso da tempo il monopolio del desiderio sessuale degli adolescenti – ha perso anche una parte della propria leggendaria mascolinità, ma questo è un altro discorso. Da alcuni anni sono le pop star a compiere le scelte più audaci e i gesti più eclatanti nel campo della morale sessuale. Forse Presley non è l’inventore del twerking, ma quel che Miley Cyrus ha fatto somiglia a quello che lui fece nel 1956. Se c’è una differenza fra i due – in questo campo, beninteso – è che la sensualità della pop star è talmente fumettistica da risultare ironica. «Ha dissimulato la sua mediocrità dietro un comportamento osceno» e «Ha mostrato un gusto per l’esibizionismo che riporta l’umanità all’età della pietra» non sono commenti sull’esibizione di Cyrus del 2013, ma a quella di Presley nel 1956. Se Miley è un po’ Elvis, noi che la guardiamo con disprezzo siamo tanti Ben Gross.

Annunci

Categorie:Post

Con tag:,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...