Post

Ani DiFranco approva il femminismo di Beyoncé

aniFemminista convinta fin dai tempi in cui la parola era quasi tabù nell’ambito cultura popolare, Ani DiFranco accoglie con un «wow» di stupore la notizia dell’apparizione di Beyoncé ai trentunesimi MTV Video Music Awards di fine agosto, con la scritta “FEMINIST” proiettata a caratteri giganteschi alle sue spalle. «Non ho visto lo show, ma la mia prima reazione è… grandioso! Beyoncé dice d’essere femminista? Ottimo, è un esempio potente, tanto più che nella cultura afro-americana non c’è una tradizione di donne che si definiscono tali. Se un’artista popolare e sexy come lei riesce a trasformare il femminismo in qualcosa di cool… beh, perché no?». Ma è possibile dirsi femminista e conformarsi all’idea maschile di ciò che è sexy, come fa Beyoncé? «Non sarò certo io a fermare una donna che esprime la propria sessualità e ne percepisce il potere».

Leggi l’articolo integrale su Rockol

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...