Post

Se questo è un gruppo dark

cureL’eroe della serata è abbigliato come uno dei Clash ai tempi di London Calling. Ha in testa un ciuffo rockabilly, tiene lo strumento all’altezza delle ginocchia tipo Ramones, si muove atteggiandosi a rock’n’roller. E indossa una t-shirt degli Iron Maiden splendidamente incoerente con tutto il resto. Forse ho letto troppi articoli sul ritorno in Italia dei «cavalieri del dark», ma il primo dei concerti dei Cure al Forum di Assago m’è sembrata un’altra cosa. Per due motivi.

Primo: la formazione. È molto varia, e comprende oltre a Simon Gallup, il bassista ipercinetico di cui sopra, pure un pacato sessantenne come Reeves Gabrels, chitarrista già al fianco di David Bowie che si occupa ora delle rifiniture, ora delle tessiture, ora di assoli che fanno molto anni ’70. E naturalmente Robert Smith, l’unica pop star al mondo che costringe i quotidiani a usare l’aggettivo «bistrato». Che però ha 57 anni e di fare l’iconcina dark apparentemente non ha voglia. Sul palco non offre un personaggio e nemmeno la maschera esagerata che molti ancora gli attribuiscono.

Secondo: il repertorio. Nella data di Milano si è sentito molto pop. Si è andati da certe atmosfere tenebrose della prima parte alla grande festa con cuori colorati e sorrisi dei bis. Oggi i Cure sono tante cose e le mostrano tutte in questo tour dalle scalette ricche e imprevedibili: il gruppo dark, i creatori pop, la band rock vecchio stile, gli intrattenitori, i teatranti. Rivendicano il loro ruolo nella cultura popolare contemporanea e festeggiano la propria longevità. I tempi della sottocultura dark sono lontani. Oggi puoi suonare Charlotte Sometimes, indossando una maglietta degli Iron Maiden.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...